5 domenica di Quaresima A


Il Vangelo di questa quinta domenica di Quaresima ci presenta Lazzaro
riportato in vita da Gesù. L’evangelista Giovanni ci presenta i
protagonisti Lazzaro e le sue sorelle Marta e Maria. Una famiglia
amata da Gesù! Al posto dei loro potremmo mettere i nomi nostri e dei
nostri familiari e scoprire con piacevole sorpresa che il Signore ci
ama! Le sorelle avvisano Gesù che Lazzaro è malato, ma egli ” rimase
per due giorni nel luogo dove si trovava”. Questo ritardo fa sì che
Gesù giunga a Betania quando l’amico è ormai morto da quattro giorni.
Perché ? Gesù affronta la malattia e la morte , i limiti estremi
dell’uomo perché “ per mezzo di essa il Figlio di Dio venga
glorificato “. “ Io sono contento per voi di non essere stato là,
affinché voi crediate “. A Marta che gli va incontro, con tutto il suo
dolore, Gesù le dice: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in
me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morirà in
eterno. Credi questo?». E Marta: «Sì, o Signore, io credo che tu sei
il Cristo, il Figlio di Dio, colui che viene nel mondo». Un atto di
fede simile a quello di Pietro, compiuto da una donna! Gesù che è la
vita, comunica se stesso a Lazzaro e lo fa tornare alla vita. Questo
miracolo anticipa la risurrezione stessa di Gesù. Egli ci assicura che
potremo godere di una vita eterna che supera la morte in modo
definitivo, poiché ha preso su di sé la nostra morte e proprio così
l’ha vinta.

“ Chiunque vive e crede in me, non morirà in eterno” ci dice il
Signore. Occorre la fede, che è stata chiesta a Marta, a tutti i
discepoli , a me , a te… «Lazzaro, vieni fuori!» Qui ognuno metta
il suo nome. Se crediamo che Gesù è il Figlio di Dio, si possono
aprire tutti i sepolcri i cui noi ci siamo “nascosti” per paura di
comprometterci e di prendere le nostre responsabilità nella vita. Con
la fede possiamo aiutare i nostri fratelli e sorelle che sono vicini
al grande passo della morte a sperare nella promessa di Gesù: “ Chi
crede in me, anche se muore, vivrà”. Sosteniamo soprattutto con la
preghiera, in questi giorni del contagio da corona virus, i malati
più gravi e quanti si congedano da questo mondo affinché siano
partecipi della risurrezione e della vita di Cristo.
Buona domenica, don Nello

Cosa dice la Bibbia sulla vita dopo la morte? | Storie della ...

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.