Madonna del Miracolo


Nel 1842, Alphonse-Charles-Tobie Ratisbonne, un giovane ventottenne alsaziano, appartenente a una importante e facoltosa famiglia di banchieri ebrei, in attesa di sposarsi con la sua Flora, aveva deciso di trascorrere alcuni mesi in viaggio fino a Costantinopoli, per riprendersi da alcuni seri problemi di salute che da tempo lo affliggevano.L'immagine può contenere: una o più persone e spazio al chiuso

SEGUE QUI 

Risultati immagini per MADONNA DEL MIRACOLO

Annunci

AVVISI PARROCCHIALI Dal 01 al 07 Dicembre 2018


Lunedì 01 Gennaio   ·    Solennità di Maria Santissima Madre di Dio
       
Martedì 02 Gennaio Ore 16.00 ·    Adorazione eucaristica guidata dal gruppo della Madonna di Medjugorje.
       
Giovedì 04 Gennaio Ore 09.00 ·    Adorazione eucaristica
    Ore 15.30 ·    Lettura e commento della liturgia della parola della domenica
Venerdì 05 Gennaio   ·    Primo Venerdì del Mese giorno dedicato al Sacro Cuore di Gesù
    Ore 17.30 ·    Santa Messa prefestiva dell’Epifania
       
Sabato 06 Gennaio   ·    Solennità dell’Epifania di N. S. Gesù Cristo

Avviso che in Gennaio inizieranno gli incontri in preparazione alla Santa Cresima per gli adulti, occorre dare il proprio nominativo in sacrestia.

La raccolta nelle sante messe del Natale il cui ricavato era per i lavori della parrocchia è stata di Euro 502.50

Domenica Gaudete


La Domenica Gaudete (Dominica Gaudete in latino)

è la terza domenica dell’Avvento, una delle festività dell’anno liturgico della Chiesa cattolica.

In questa giornata può essere utilizzato il colore liturgico rosa al posto del viola previsto per questo periodo: il colore viola veniva alleviato da quello bianco della Natività ormai prossima.

Tutta la celebrazione domenicale è dedicata alla gioia del Natale che si avvicina: la terza domenica è infatti esattamente a metà del tempo natalizio.
Il termine Gaudete è traducibile dal latino come “gioite”.

Advent_Wreath_3

buona-domenica

 

I nostri bimbi alla preghiera per l’Immacolata .


 

O Maria, Madre di Dio,
conservami un cuore di fanciullo,
puro e limpido come acqua di sorgente.
Ottienimi un cuore semplice,
che non assapori la tristezza;
un cuore grande nel donarsi
e tenero nella compassione;
un cuore fedele e generoso
che non dimentichi nessun beneficio
e non serbi rancore per il male.
Forma in me un cuore dolce e umile,
un cuore grande ed indomabile
che nessuna ingratitudine possa chiudere
e nessuna indifferenza possa stancare;
un cuore tormentato dalla gloria di Gesù Cristo,
ferito dal Suo amore con una piaga
che non rimargini se non in Cielo. Amen.

 (Louis De Grandmaison)

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

San Nicola


❀ Rоѕa ❀

san Nicola di Myra, san Nicola Magno e san Niccolò, è famoso anche al di fuori del mondo cristiano perché la sua figura ha dato origine al mito di Santa Claus (o Klaus), conosciuto in Italia come Babbo Natale.

Image and video hosting by TinyPic

10382876_749359865158341_2924570845625533560_n

Lo sapevate che il “modello” odierno di babbo natale è un prodotto marketing, (coca cola) che è stato reso popolare negli anni 60 del secolo scorso?

Questo dovrebbe farci andare alle radici della Fede Cattolica e non lasciare che ci venga rubato il vero senso della Natività, che è SACRO!”

View original post

Prima confessione


images

Carissimi genitori, siamo qui per i vostri figli per la “Festa del Perdono”, perché così deve essere vissuta: come una festa, come per la “prima Comunione”, perché incontro con Dio che è Amore e lo manifesta nei nostri confronti accogliendoci, perdonandoci e nutrendoci.
E’ importante allora aiutare i vostri figli a vivere bene questo momento, e in questo siete voi i primi protagonisti, ricordate l’impegno che il giorno del Battesimo vi siete assunti rispondendo sì alla domanda: “Cari genitori, chiedendo il battesimo per i vostri figli, voi vi impegnate ad educarli nella fede, perché, nell’osservanza dei comandamenti imparino ad amare Dio e il prossimo, come Cristo ci ha insegnato. Siete consapevoli di questa responsabilità?”
È importante che il bambino senta che condividete con lui il cammino che sta percorrendo. La prima confessione deve interessare tutta la famiglia. Dovete aiutare i vostri figli a prendere coscienza del significato del sacramento del perdono e a viverlo come momento di incontro personale con il Padre che perdona.
Il vostro contributo è di importanza vitale: senza il vostro aiuto il cammino è incompleto, la preparazione di vostro figlio alla prima confessione è carente. Questo non significa ignorare la fatica di alcuni genitori nel portare avanti un cammino di crescita nella fede a livello personale. Per alcuni genitori la confessione è un ricordo di tempi passati. Ma potrebbe essere un invito, un’occasione anche per voi.
Quanto vi chiediamo è molto semplice:
· Trovate il tempo per stare con vostro figlio, fatevi raccontare quanto è stato fatto, detto, capito… a Catechismo.
· Ritagliate ogni giorno del tempo per pregare con vostro figlio. Pregando si impara a pregare. Iniziate con le preghiere comuni: Padre Nostro, Ave Maria, Gloria al Padre…
· Siate esemplari. Il buon esempio è il metodo educativo più efficace. Cercate di fare del vostro meglio in ogni occasione. Vostro figlio imparerà più dal vostro comportamento che dalle vostre parole.
· Frequentate la Parrocchia. È importante che il bambino/a in Parrocchia si senta a casa propria. Qui le possibilità sono tante: la messa domenicale, la catechesi, le varie iniziative all’Oratorio….

E’ importante, preparando la prima confessione, far capire a vostro figlio che la Riconciliazione è il meraviglioso sacramento del perdono, della gioia e della pace che Dio dona ai suoi amici. È importante far acquisire al vostro bambino un atteggiamento molto positivo nei confronti di questo sacramento fin dall’inizio. Questo si basa sulla libertà di scegliere che Dio ci dona e su come è importante imparare a compiere scelte d’amore per crescere bene, nella pace e nella felicità vera.
Con vostro figlio/a parlate delle scelte che ogni giorno si presentano. Talvolta dobbiamo compiere scelte difficili. Rassicuratelo facendogli capire che voi sarete sempre disponibili ad aiutarlo, su di voi può contare. Precisate poi la differenza tra scelte ed errori: le scelte (giuste o sbagliate) sono cose che facciamo intenzionalmente. Gli incidenti e gli errori non sono scelte che compiamo per disobbedire a Dio; dunque non sono peccati.
Potreste parlare insieme di alcune regole della vostra famiglia e del modo in cui vi aiutano ad andare d’accordo, a rispettarvi… Senza regole una famiglia non può funzionare. Parlate poi delle leggi di Dio. Sottolineate che Dio ci dà leggi per aiutarci a vivere bene e a essere felici. Aiutate il vostro bambino a comprendere che il peccato è la libera scelta di fare ciò che sappiamo che è sbagliato. Non possiamo peccare, se non scegliamo di farlo. Assicuratevi che il vostro bambino/a abbia capito che Dio ci perdona sempre, quando siamo pentiti. 

La Chiesa insegna che il sacramento del Perdono ha conseguenze meravigliose in chi lo accoglie: la riconciliazione con Dio, con la Chiesa, con i fratelli; la remissione della pena in cui si incorre con il peccato mortale; la pace della coscienza; la gioia interiore e la crescita della forza spirituale.

◊══ ღೋ🌷💝💗🌷💝💗ღೋ ══╗
💗🌷❝ℬυøᾔa  festa del perdono ❝💝💗
╚═🌷💗💝🌷💝💗.💗🌷

 

Avvisi Parrocchiali Dal 27 Novembre al 03 Dicembre 2017


Martedì 28 Novembre Ore 16.00
  • Preghiera guidata dal gruppo della Madonna di Medjugorje.
Mercoledì 29 Novembre Ore 18.00
  • Incontro di formazione dei catechisti
Giovedì 30 Novembre Ore 09.00
  • Adorazione eucaristica
Venerdì 01 Dicembre
  • Primo venerdì del mese giorno dedicato al sacro Cuore
Sabato 02 Dicembre
  • Primo Sabato del mese: Pellegrinaggio Diocesano al santuario della Guardia

Domenica 3 dicembre 2017 incontro delle famiglie con il consueto programma: Santa Messa – Pranzo – Pomeriggio insieme – ore 16.30 Conclusione.
Chi volesse partecipare dovrebbe comunicarlo entro Martedì 28.

Nelle domeniche 3 e 10 dicembre si raccoglie olio d’oliva per le famiglie in difficoltà

Avvisi Parrocchiali Dal 30 Ottobre al 05 Novembre 2017


Martedì 31 Ottobre Ore 16.00
  • Preghiera guidata dal gruppo della Madonna di Medjugorje.
Ore 17.30
  • Santa Messa prefestiva di tutti i Santi
Mercoledì 01 Novembre
  • Festa di tutti i santi
Giovedì 02 Novembre
  • Commemorazione dei defunti – Le sante messe saranno celebrate con orario feriale
Ore 15.00
  • Santo rosario e a seguite la santa messa nel cimitero della Biacca
Ore 20.30
  • Santa messa nella chiesa del SS. Nome di Gesù di Geo
Venerdì 03 Novembre
  • Primo venerdì del mese giorno dedicato al Sacro Cuore di Gesù
Ore 20.45
  • Incontro di preghiera per tutti nella Chiesa di San Francesco guidato dal gruppo giovani
Sabato 04 Novembre
  • Primo sabato del Mese. Pellegrinaggio diocesano al Santuario della Guardia